•  

    INDENNIZZO EX ART. 42-BIS DIMEZZATO SE IL PROPRIETARIO TARDA A FAR CAUSA ALL'AMMINISTRAZIONE

    Le somme dovute per la perdita della proprietà del bene e per il risarcimento dei danni (quindi: l’indennizzo corrispondente al valore venale dei terreni occupati al momento dell’adozione del provvedimento di acquisizione, il 10% dell’indennizzo a titolo di danno non patrimoniale e l’interesse del 5% sul valore venale del terreno a titolo di risarcimento del danno da occupazione illegittima) possono essere abbattute [nella fattispecie del 50%] ai sensi dell’art. 1227 c.c., tenuto conto del concorso di colpa del proprietario che abbia tardato nell'attivarsi giudizialmente per regolarizzare la situazione.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.