L'ACCORDO DI CESSIONE NON SI CADUCA SE LA PROCEDURA SI CONCLUDE CON IL DECRETO DI ESPROPRIO

L'accettazione dell'indennità non si caduca a causa della mancata stipulazione dell'atto di cessione del bene, alla quale sia stata espressamente condizionata, per il fatto che sia stato emanato il decreto di esproprio, in quanto l'emanazione di un tempestivo decreto di espropriazione è del tutto equivalente, in ordine all'efficacia dell'accordo sull'indennità, all'atto di cessione del bene, laddove non è ipotizzabile un interesse giuridicamente apprezzabile, in capo all'espropriato, in merito alle forme attraverso le quali di realizza, in maniera del tutto indifferente quanto agli effetti, il trasferimento della proprietà del bene espropriato.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :