EDIFICABILITA' E VINCOLI URBANISTICI



Quale edificabilità e quali vincoli urbanistici agli effetti dell'indennità di esproprio e dell'indennizzo da reiterazione.

 
la sala


CONVEGNO NAZIONALE

Edificabilità
e vincoli urbanistici


Montegrotto Terme

palacongressi

13 giugno 2007


Mercoledi 13 giugno 2007 al centro congressi di Montegrotto Terme (PD), si è tenuto il convegno nazionale "EDIFICABILITA' E VINCOLI URBANISTICI" organizzato da Esproprionline.

L'evento ha riscosso un lusinghiero successo di pubblico, tanto che i posti in sala sono stati esauriti molti giorni prima: ci si scusa con tutti coloro a cui abbiamo dovuto rifiutare la partecipazione al convegno per ragioni di spazio.

Il primo intervento è stato quello del prof. avv. Francesco VOLPE, docente di diritto amministrativo presso l'Università di Padova, che  ha trattato in generale lo ius aedificandi nell'ordinamento e la summa divisio tra vincoli espropriativi e conformativi. Il professore ha anche proposto alcune riflessioni sulla indiretta compressione dello ius aedificandi derivante dalle attuali forme di perequazione concepite dalle amministrazioni.

Il secondo intervento è stato ad opera dell'avv. Maurizio BORGO, dell'avvocatura generale dello Stato, che ha affrontato il tema della decadenza e reiterazione dei vincoli espropriativi e dell'indennizzo da reiterazione del vincolo alla luce della recentissima sentenza dell'Adunanza Plenaria 7/2007.

Il terzo intervento è stato quello dell'avv. Antonino CIMELLARO, del foro di Roma, che si è cimentato nel complesso rapporto tra l'edificabilità nell'espropriazione e nell'imposta comunale sugli immobili, analizzando anche le conseguenze ai fini espropriativi delle dichiarazioni ICI da parte dei coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.

Il quarto intervento è stato quello del dr. Paolo LORO, direttore di Esproprionline, che ha trattato la questione del rapporto tra vincolo preordinato all’esproprio e conformità urbanistica dell’opera pubblica ai fini dell'attivazione o meno della variante urbanistica che è posta all'inizio della procedura espropriativa. Il dr. Loro ha evidenziato le differenze concettuali tra conformità urbanistica e vincolo.

Dopo il break ha proseguito il cons. Salvatore SALVAGO, magistrato della Corte di Cassazione, che si è occupato  dell'edificabilità legale e di fatto, della rilevanza dei vincoli di rispetto, del tertium genus. Inoltre il Consigliere ha effettuato alcune considerazioni sull'articolo 5 bis (37 tu) alla luce della pendente questione di legittimità costituzionale che lo riguarda, ponendo l'accento sulle possibili prospettive giurisprudenziali in caso di dichiarazione i illegittimità.

Ha chiuso la giornata l'intervento del cons. Stefano BENINI, magistrato della Corte di Cassazione, che ha affrontato il tema dell'edificabilità legale, dei vincoli pubblicistici e iniziativa privata, degli standard asserviti a zone edificabili, dei vincoli procedimentali e della rilevanza dei piani solo adottati.

Il convegno è stato molto interessante, con relatori apprezzati e autorevolissimi: davvero "allo stato dell'arte" in materia espropriativa.

Vi è stato anche spazio per alcuni interventi dei presenti, e i relatori non hanno mancato di scambiare tra loro opinioni. 




 



 

Francesco Volpe

 

Maurizio Borgo

Antonino Cimellaro

Paolo Loro

Salvatore Salvago

Stefano Benini