CONVEGNO: ARTICOLO 43 TUE INCOSTITUZIONALE. E ADESSO ?



Dopo la sentenza 293/2010 si pone il problema per le pubbliche amministrazioni di definire le occupazioni illegittime. Niente articolo 43, niente accessione invertita: cosa fare?

 
il tavolo dei relatori
la sala
 
Paolo Loro
 
Maurizio Borgo
 
Ines Melloni
 
Raffaello Gisondi

 

Mercoledi 17 novembre 2010 si è tenuto presso la Corte Benedettina di Legnaro (PD) il convegno sulla dichiarazione di incostituzionalità dell'articolo 43 e sulla sorte delle occupazioni illegittime. Le relazioni e il dibattito, seguiti da un attento pubblico proveniente dall'intero territorio nazionale, sono state di alto livello, e si sono protratte ben oltre l'orario programmato. Gli atti consegnati ai partecipanti, voluminosi (160 pagine in formato A4 !) e di elevatissima qualità, contengono lo stato dell'arte della materia.


Questo è stato il programma degli interventi:

 

 

INES MELLONI (funzionario del Comune di Reggio Emilia)

Acquisizione coattiva sanante: nascita e morte di un istituto controverso. Carellata storica delle soluzioni individuate dalla giurisprudenza e dal legislatore al problema delle occupazioni illegittime


RAFFAELLO GISONDI (magistrato del TAR di Milano)

Effetti della pronuncia della Corte Costituzionale sulle procedure di acquisizione coattiva sanante avviate e su quelle concluse. Assetto del regime proprietario dei terreni illegittimamente occupati dopo la sentenza 293: in particolare estensione e limiti della 'restitutio in integrum'. La tutela risarcitoria e la sua prescrizione.
 

MAURIZIO BORGO (avvocato dello Stato)

La sentenza 293/2010. Possibili rimedi legislativi. Assetto del regime proprietario dei terreni illegittimamente occupati dopo la sentenza 293/2010: in particolare prospettive dell'occupazione appropriativa, dell'occupazione usurpativa e della cd. "abdicazione". Il riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e amministrativo nelle occupazioni illegittime. 
 
PAOLO LORO (direttore di Esproprionline)

Le alternative all'esproprio e all'articolo 43. Gli accordi privatistici. L'usucapione pubblica: limiti ed estensione. Acque: limiti alla demanializzazione tacita. Strade: l’acquisizione al demanio stradale ex L. 448/1998. L’effetto dichiarativo della proprietà del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (art. 58 DL 112/2008)