LE INDENNITÀ NELL'ESPROPRIAZIONE



Il punto della situazione, tra teoria e pratica

 
Padova, 1 ottobre 2012
Le indennità nell'espropriazione



Salvatore Salvago e Paolo Loro

Salvatore Salvago e Paolo Loro

la sala

la sala

Il primo ottobre si è tenuta presso il Circolo Ufficiali di Padova, a Palazzo Zacco in Prato della Valle, la giornata di studio condotta dal cons. Salvatore Salvago, magistrato della Suprema Corte di Cassazione,  e dal dott. Paolo Loro, direttore di Esproprionline, sull'indennità di esproprio, organizzata in occasione del decennale di vita della rivista.

L'esposizione, rivolta ad un pubblico esperto, è stata densa e incalzante, senza preamboli, mirata ad affrontare immediatamente e direttamente il cuore delle problematiche più attuali e rilevanti, in un interessante e aperto confronto tra le teorie e dogmatiche dottrinali e giurisprudenziali, e la realtà quotidiana che operatori e professionisti si trovano concretamente ad affrontare.

I relatori si sono misurati per tutta la giornata in riflessioni pacate ma serrate, senza nascondere i contrasti e i diversi punti di vista, ma sempre in tono costruttivo e con la finalità di fornire indicazioni concrete e utili alla soluzione dei problemi.

Il pubblico, composto da legali e tecnici privati e di pubbliche amministrazioni provenienti da tutta Italia, numeroso nonostante crisi economica e tagli alle spese della pubblica amministrazione, ha seguito la giornata con estrema attenzione, nella sensazione di assistere e partecipare ad un evento speciale, nel corso del quale i singoli argomenti sono stati affrontati al massimo livello sia teorico che pratico.

Ovviamente il tema era troppo vasto per poter essere sviscerato con analiticità in una sola giornata, ma non era possibile in questo momento organizzare più giornate consecutive di studio, sia per gli impegni dei relatori, sia per le difficoltà contingenti delle Amministrazioni di pagare il costo di trasferte e pernottamenti dei propri dipendenti.

Ciononostante il Cons. Salvago ha espresso l'auspicio che l'iniziativa possa ripetersi, giudicando utile non solo per gli operatori recepire, attraverso la sua viva voce, gli orientamenti della Cassazione, ma anche, per un magistrato, confrontarsi con le problematiche sollevate dagli operatori, che, se adeguatamente comprese ed elaborate, possono contribuire a rendere la giurisprudenza più aderente alla realtà.

L'evento infine è stato un'occasione di incontro e scambio di esperienze tra operatori italiani che da anni seguono EOL e partecipano alle iniziative formative della rivista.
  
Questi sono stati gli argomenti specifici trattati o toccati:  

- il momento di apprezzamento della qualità del bene e l’irrilevanza delle migliorie opportunistiche

- lo ius tollendi e il materiale di estrazione; le cave

- l’edificabilità di diritto e di fatto e il parametro urbanistico rilevante; inedificabilità e  tertium genus; le fasce di rispetto

- l’espropriazione totale e parziale

- il pregiudizio all’attività economica e il danno indennizzabile ai fondi non espropriati (art.44)

- l’art. 37: la maggiorazione del 10%, gli interventi di riforma economico-sociale

- il nuovo articolo 40, maggiorazioni e indennità aggiuntive dopo l’incostituzionalità del VAM

- l'indennità di occupazione