•  

    LEZIONI DI ESTIMO APPLICATO ALL'ESPROPRIAZIONE


    Aree edificabili, aree inedificabili, zone F, terreni agricoli, fabbricati. Market comparison approach e metodo finanziario del DCFA.

    Padova 16 17 aprile 2018
    Circolo Ufficiali, Palazzo Zacco

    LEZIONI DI ESTIMO IMMOBILIARE






    Sala gremita lunedi 16 e martedi 17 aprile 2018 presso la prestigiosa sede del Circolo Ufficiali di Padova, il Palazzo Zacco immerso nell'incomparabile scenario del Prato della Valle, per un evento formativo innovativo, ritagliato sulle esigenze tecnico estimative degli espropriatori. Le due giornate di studio si sono prefisse di fornire una panoramica degli elementi di carattere generale dell'estimo nell'ambito delle valutazioni di beni immobili, con particolare riguardo alle peculiarità dell'espropriazione per pubblica utilità, mediante l'illustrazione sia dei principi teorici che di esempi applicativi.

    Il dott. Paolo Loro, direttore di EOL, ha delineato il quadro giuridico entro il quale devono operare gli estimatori in ambito espropriativo: e dunque principi giurisprudenziali e disposizioni normative in materia di indennità di esproprio, soprassuoli, deprezzamenti, rilevanza dei vincoli, nozione di edificabilità. Il direttore ha anche illustrato alcuni esempi concreti di perizie.






    L'arch. Antonella Faggiani, professore a contratto di Estimo e Valutazione economica dei progetti presso l'‎Università Iuav di Venezia, ha spiegato gli standard di valutazione internazionali.

     

     
     

    L'ing. Gianluigi De Mare, professore associato di Estimo presso la facoltà di Ingegneria dell'Università di Salerno, si è occupato dei lineamenti generali del giudizio di stima, in particolare dei procedimenti di stima diretti ed indiretti (MCA e DCFA), adiuvando l'esposizione teorica con esempi applicativi.



     



    L'ing. Antonio Iovine, direttore dell'Osservatorio dei Valori Agricoli, Presidente della Commissione Catasto dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, membro della Commissione Provinciale per gli espropri di Roma, ha trattato l'OMI ed altri listini e le interazioni nell'ambito delle valutazioni, con casi pratici di stime analitiche. Ha poi illustrato il calcolo del deprezzamento di un immobile con il metodo dell'U.E.C.C..



     



    Le relazioni, di spessore, si sono succedute con ritmo incalzante per due giornate intense, riscuotendo l'interesse dell'uditorio, composto principalmente da tecnici di primarie Autorità Esproprianti, ma anche da liberi professionisti e persino espropriati.

    L'ambito disciplinare dell'estimo richiederebbe indubbiamente un percorso didattico molto articolato, ma - allo stato attuale - inattuabile a causa dei tagli alla formazione degli enti pubblici. Noi, comunque, facciamo la nostra parte venendo incontro alle esigenze degli abbonati con seminari di alto profilo e quote di favore.

    Al di là della soddisfazione per il successo dell'iniziativa, è stato motivo di grande piacere ospitare ancora una volta nella nostra città i clienti di Esproprionline, provenienti da ogni regione italiana, alcuni dei quali - veterani fedeli e instancabili - ci seguono fin dai primi anni duemila, con qualche capello bianco in più (o in meno) ma con immutati sentimenti di amicizia.  La nostra è una comunità vivace, partecipe, che ha dato luogo nei lustri a consolidati
    rapporti personali e scambi di esperienze basati sulla stima e sulla professionalità: ci si conosce tutti e il clima nella classroom, pur caratterizzato dalla massima attenzione a lezioni impegnative, è sempre disteso, costruttivo e positivo.

    Vogliamo infine pubblicamente ringraziare l'Esercito Italiano e in particolare il colonnello Carlo Libanori per la disponibilità e l'impeccabile efficienza logistica.

    Grazie a tutti e alla prossima.


    Palazzo Zacco