IL RISARCIMENTO PER EQUIVALENTE PASSATO IN GIUDICATO PRECLUDE IL 42 BIS

In presenza di un giudicato del giudice civile, avente ad oggetto la liquidazione di un risarcimento del danno equivalente al ristoro pieno per la perdita della proprietà, irreversibilmente trasformata dall’Amministrazione e sottratta alla disponibilità dei legittimi proprietari, devesi concludere che questi ultimi abbiano perduto il diritto dominicale, avendo ricevuto la corresponsione, quale surrogato del bene, del valore del bene stesso attualizzato, con la conseguenza che essi non possono più far valere presso il giudice amministrativo l'art. 42-bis tues, altrimenti otterrebbero due volte lo stesso bene della vita con evidente indebita locupletazione.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :