VINCOLI DECADUTI: OBBLIGO DI RISCONTRO ALL'ISTANZA DI RIPIANIFICAZIONE

Una volta scaduti i vincoli espropriativi la p.a. è tenuta a "reintegrare" con una nuova pianificazione la disciplina urbanistica delle aree rimaste prive di normazione urbanistica, rimuovendo per tali "zone bianche" i gravosi standard di sostanziale inedificabilità previsti dall'art. 9 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380. Non vi è, pertanto, dubbio che, qualora a causa del venir meno dei vincoli de quibus un terreno sia rimasto privo di regolamentazione, il proprietario possa presentare un'istanza volta ad ottenere l'attribuzione di una nuova destinazione urbanistica ed il Comune - in forza del principio sancito in linea generale dall'art. 2 della l. n. 241/1990 - sia tenuto ad esaminarla pronunciandosi con una determinazione esplicita e conclusiva sull'istanza di che trattasi.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :