ESEGUIBILE UNA CONDANNA DI PRIMO GRADO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

Una sentenza di condanna di primo grado al pagamento del risarcimento del danno derivante dall’occupazione illegittima, da valutarsi secondo il criterio equitativo del 5% del valore venale del bene, può essere eseguita se non crei alcun impatto pregiudizievole ed irreversibile in caso di eventuali successive diverse determinazioni in sede di appello.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :