LA MOTIVAZIONE DEL 22BIS PUÒ DESUMERSI DALLA DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ «URGENZA E INDIFFERIBILITÀ DEI LAVORI»

L'ordinanza di occupazione d'urgenza riguarda una fase puramente attuativa di quella riguardante la dichiarazione di pubblica utilità, e l’indifferibilità ed urgenza dei lavori, con la conseguenza che è sufficiente la motivazione dell'ordinanza di occupazione che si limiti a richiamare espressamente tale dichiarazione, costituente l'unico presupposto della stessa e che consenta di rilevare l'urgenza della realizzazione delle opere previste nella dichiarazione di pubblica utilità. A tal fine è sufficiente, perché possa legittimamente farsi luogo ad occupazione di urgenza ai sensi dell'art. 22 bis, D.p.r. 8 giugno 2001 n. 327, che l'Amministrazione motivi congruamente in ordine alle oggettive ragioni che denotano la conclamata urgenza dell'intervento.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :