I PROPRIETARI USURPATI POSSONO CHIEDERE L'ACQUISIZIONE SANANTE E IMPUGNARE IL SILENZIO, OPPURE POSSONO AGIRE PER LA RESTITUTIO IN INTEGRUM

Il proprietario di un immobile illecitamente occupato ed irreversibilmente trasformato non può obbligare l’Amministrazione alla stipula di un contratto di vendita o chiedere la corresponsione del suo valore economico, se continua ad essere formalmente proprietario del bene; né il Giudice può condannare l’Amministrazione all’emanazione del provvedimento ex art. 42 bis DPR n. 327/2001, in quanto di natura discrezionale, ma può solo imporre l’obbligo di provvedere sulla relativa istanza dei proprietari privati. Pertanto, i proprietari dei terreni illecitamente occupati e trasformati possono o chiedere l’emanazione provvedimento ex art. 42 bis DPR n. 327/2001 ed impugnare il silenzio, formatosi su tale istanza, oppure chiedere al Giudice Amministrativo la restituzione di tali terreni nel loro stato originario.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :