SOLO IL PROPRIETARIO PUÒ COMPULSARE LA P.A. ALL'ACQUISIZIONE SANANTE

In carenza della titolarità del fondo illegittimamente occupato dalla p.a. viene meno un indefettibile presupposto per intraprendere giudizi a tutela di un inesistente diritto dominicale, quale è quello volto a compulsare l’Amministrazione all’emanazione di un provvedimento ai sensi dell'art. 42-bis tues. Né è ragionevole ipotizzare che la relativa sequenza procedimentale possa essere attivata da un soggetto terzo che è estraneo al rapporto tra Amministrazione e proprietario del fondo.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :