LE CONTROVERSIE SUGLI ACCORDI DI CESSIONE SPETTANO AL GIUDICE ORDINARIO

Le controversie attinenti agli aspetti inerenti la formazione e l’esecuzione degli accordi di cessione volontaria esulano dalla giurisdizione pur esclusiva del g.a. di cui all’art. 133 c. 1 lett. g) c.p.a. poiché ritenuti “contratti ad oggetto pubblico” non sussumibili nel “genus” degli accordi di cui all’art. 11 L.241/90.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :