OBBLIGATORIO DAR SEGUITO ALL'ISTANZA DI RETROCESSIONE

Sussiste l’obbligo della p.a. di concludere il procedimento, assumendo una motivata determinazione, di segno positivo o negativo, sulla istanza di retrocessione dei successori dell'ex-proprietario, risultando evidente l’illegittimità del silenzio serbato dalla stessa Amministrazione per violazione del principio generale codificato dall’art. 2 della L. n. 241 del 1990, per il quale ove il procedimento consegue obbligatoriamente ad una istanza ovvero debba essere iniziato d’ufficio, la P. A. ha il dovere di concluderlo mediante l’adozione di un provvedimento espresso, quale che sia il suo contenuto.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :