L'AMMINISTRAZIONE HA L'OBBLIGO DI FAR CESSARE L'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

La realizzazione di un intervento pubblico su un fondo illegittimamente occupato costituisce un mero fatto, non idoneo a determinare il trasferimento della proprietà, che può conseguire solo da un formale atto di acquisizione dell’Amministrazione e non anche da atti o comportamenti anche di tipo rinunziativo o abdicativo. Ne consegue l’obbligo giuridico dell'amministrazione occupante di far venir meno l’occupazione sine titulo e di adeguare la situazione di fatto a quella di diritto, acquisendo il bene ex art. 42bis tues (con corresponsione del relativo indennizzo) o restituendolo rimesso al pristino stato.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :