IL 42 BIS NON PUÒ ESSERE USATO NEI RAPPORTI REGOLATI DAL DIRITTO CIVILE

Quando il rapporto giuridico fra privato e amministrazione nasce e si sviluppa sul versante civilistico (nella fattispecie, dalla nullità del titolo contrattuale in base al quale l’amministrazione occupava il bene ha avuto origine un giudicato restitutorio) debbono applicarsi solo le regole del diritto privato, il che vuol dire, ad esempio, che la P.A. potrebbe usucapire il bene che ha posseduto sulla base di un titolo nullo, ma non anche acquisire la proprietà del bene mediante ricorso a strumenti pubblicistici extra ordinem. Questo discorso vale in tutti i casi in cui, medio tempore, non siano intervenuti atti e provvedimenti della P.A che abbiano in qualche modo alterato la natura del rapporto (già) negoziale, introducendo una componente pubblicistica tale per cui sia venuta meno la parità delle rispettive posizioni.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :