ILLEGITTIMA L'OCCUPAZIONE TEMPORANEA EX ART. 49 PER DEMOLIRE UN MANUFATTO: L'AREA DEVE ESSERE RESTITUITA NON STRAVOLTA

Diversamente dall'occupazione temporanea preordinata all'esproprio ex art. 22-bis TUEs, la caratteristica qualificante ed essenziale dell’occupazione ex art. 49 TUEs è nella sua “temporaneità”, connessa alla prospettiva del venir meno della necessità di utilizzazione strumentale del fondo occupato, sicché è nella normale fisiologia dell’istituto la prospettiva della restituzione del bene al titolare senza significativi stravolgimenti. L’occupazione temporanea di aree non soggette ad esproprio, dunque, è funzionale all’approvvigionamento di materiali, all’impianto di cantieri ovvero alla fruizione di altre utilità necessarie all’esecuzione di un’opera pubblica, che deve cadere necessariamente su aree ad essa estranee e postulare come normale la restituzione del bene una volta venuta meno la necessità per cui è stata disposta.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :