•  

    L'IMPOSSIBILITÀ DI RETROCEDERE IL BENE CONFIGURA UN DANNO RISARCIBILE

    in ipotesi d'impossibilità della materiale restituzione del bene, per l'intervenuta sua demolizione da parte dell'espropriante, va riconosciuto il diritto del retrocessionario al risarcimento del danno in misura pari al valore venale dell'immobile al momento della pronuncia di retrocessione diminuito del prezzo di retrocessione riferito alla medesima data, semprecchè, tuttavia, il diritto alla retrocessione sia stato riconosciuto all'espropriato ed, a monte, che lo stesso lo abbia esercitato.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.

    Vai a :