INDENNITÀ: L'IACP SOLLEVA IL COMUNE

Se la convenzione urbanistica tra il Comune e lo IACP regola la titolarità dell'obbligazione indennitaria riferendosi genericamente all'«indennità» senz’altre specificazioni, l’interpretazione più ragionevole e più lineare di tale clausola è quella che si riferisce all’indennità quale concretamente e definitivamente liquidata dal giudice (qualora l’indennità sia contestata dai soggetti espropriati); e non alla determinazione preventivamente effettuata dall’autorità espropriante e dal beneficiario dell’esproprio.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :