NON CONFIGURABILE L'USUCAPIONE DI BENI OCCUPATI ILLEGITTIMAMENTE: SAREBBE ESPROPRIAZIONE LARVATA

Si deve escludere la possibilità che la pubblica amministrazione acquisti il bene illegittimamente occupato per usucapione, per contrasto con la previsione di cui all’articolo 42 bis del t.u. espropriazione che descrive le modalità legali con cui la pubblica amministrazione può acquistare un bene occupato illegittimamente contro la volontà del legittimo proprietario. Ipotizzare che l’amministrazione che occupi illegittimamente un bene immobile privato possa usucapirlo appare del tutto incompatibile con i principi enunciati dalla ben nota giurisprudenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo che esclude qualsiasi forma di espropriazione indiretta derivante da una condotta illecita protrattasi nel tempo.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :