RISARCIMENTO: IL RISTORO DEVE ABBRACCIARE TUTTI I PREGIUDIZI SUBITI DAL PROPRIETARIO

L'indennizzo assicurato all'espropriato dall'art. 42, terzo comma, Cost., se deve rappresentare un serio ristoro, non necessariamente costituisce una integrale riparazione per la perdita subita, in quanto occorre coordinare il diritto del privato con l'interesse generale che l'espropriazione mira a realizzare. Ben diversa, evidentemente, è la fattispecie risarcitoria disciplinata dagli artt. 2043 ss. c.c., nell’ambito della quale, non venendo in gioco alcuna ragione di interesse pubblico capace di limitarne l’importo, il ristoro deve abbracciare tutti i pregiudizi subiti dal danneggiato e di cui questo sia in grado di fornire la prova.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :