42 BIS: LA CONCENTRAZIONE DEL SINDACATO SUGLI ATTI COMMISSARIALI IN CAPO AL GIUDICE DELL'OTTEMPERANZA NON SPOSTA SUL G.A. LA COGNIZIONE SULL'INDENNITÀ

La regola generale della concentrazione di ogni sindacato sugli atti commissariali in capo al giudice dell’ottemperanza vale a superare la distinzione fra vizi di legittimità e vizi esecutivi degli atti commissariali; e vale altresì a mantenere alla giurisdizione amministrativa questioni altrimenti devolute ad altro plesso giurisdizionale, sempreché il giudice amministrativo di ottemperanza non debba procedere ex novo, o per meglio dire in sede non mista ma di pura e semplice cognizione, alla stima della correttezza dell'azione commissariale intraprendendo una attività esclusivamente cognitoria che l’ordinamento vivente riserva al giudice ordinario.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :