SPETTANO ALLA CORTE D'APPELLO LE CONTROVERSIE CONCERNENTI L'INDENNIZZO EX ART. 42-BIS, ANCHE SE QUANTIFICATO DAL COMMISSARIO AD ACTA

Spettano alla giurisdizione del g.o. — ed alla competenza in unico grado della Corte di appello — le controversie comunque concernenti la determinazione e la corresponsione delle indennità previste dall'art. 42-bis, d.P.R. n. 327 del 2001, anche quando il provvedimento sia stato adottato dal commissario ad acta. È infatti ben vero che l’art. 114 del c.p.a. prevede che gli atti commissariali siano reclamabili innanzi al giudice che ha nominato il commissario ad acta medesimo, ma tale previsione non può che risentire della circostanza che, a monte, il giudice amministrativo sia attributario della giurisdizione nelle controversie volte a contestare la determinazione commissariale.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :