NELL'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA SI RAVVISANO TUTTI GLI ELEMENTI DELLA RESPONSABILITÀ AQUILIANA

Nel comportamento di una pubblica amministrazione che occupa illegittimamente un bene privato si ravvisano tutti gli elementi costitutivi della responsabilità aquiliana per danno ingiusto: in particolare, sia il compimento di un atto illecito, derivante dalla perdurante occupazione “sine titulo” dei terreni in proprietà privata, sia l’elemento psicologico della colpa, per la negligenza dimostrata nella mancata conclusione della procedura espropriativa, sia il nesso causale tra l’azione appropriativa e il danno patito per effetto della sottrazione del bene e la trasformazione dei luoghi.

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a :