•  

    ISTANZA DI ACQUISIZIONE SANANTE: AMMISSIBILE IL RICORSO AVVERSO IL SILENZIO DELL'AMMINISTRAZIONE

    Il ricorso proposto ai sensi 31 e 117 del cpa per l’accertamento della illegittimità del silenzio rifiuto su istanza rivolta ad ottenere un formale pronunciamento sulla occupazione illegittima di suoli privati e restituzione ovvero acquisizione sanante degli stessi ai sensi e nelle forme dell’art.42-bis, D.P.R. 327/2001 è ammissibile, dovendosi intendere l'istanza non come relativa ad un diritto soggettivo – immediata restituzione del bene e risarcimento del danno da occupazione illegittima - ma come intesa a sollecitare il potere autoritativo del soggetto legittimato all'esercizio dell’attività amministrativa di tale potere, ponendosi la restituzione ed il risarcimento del danno solo come meramente consequenziale rispetto alla decisione di non ricorrere al provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis T.U. espropri.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.

    Vai a :