•  

    INDENNIZZO EX ART. 42-BIS: SI TIENE CONTO DEGLI ARTICOLO 40 E 33

    L'indennizzo del provvedimento di acquisizione sanante va valutato a valore venale (al momento del trasferimento, alla stregua del criterio della taxatio rei, senza che ci siano somme da rivalutare ma, in ogni caso, tenuto conto degli ulteriori parametri individuati dagli artt. 33 e 40 t.u.espr.), maggiorato della componente non patrimoniale (dieci per cento senza onere probatorio per l'espropriato), con salvezza della possibilità, per il proprietario, di provare autonome poste di danno.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.