•  

    SERVITÚ DI SORVOLO DA PALE EOLICHE: L'ACQUISIZIONE SANANTE COMPETE AL COMUNE

    L'’art. 42-bis, comma 6, d.p.r. n. 327 del 2001 si limita ad attribuire il potere di procedere ad acquisizione sanante alla “autorità amministrativa”, senz’altra specificazione. Orbene, nel caso della costruzione di una centrale eolica per la quale il gestore abbia acquisito autoritativamente uno jus in re aliena al fine di consentire l’utile esercizio dell’impianto, tale “autorità amministrativa” non può che essere individuata nel Comune, in considerazione del fatto che l’Ente locale è la “autorità amministrativa” che, a suo tempo, autorizzò la realizzazione della centrale eolica con provvedimenti oramai definitivi e stipulò con la società costruttrice un’apposita convenzione in cui, inter alia, veniva espressamente prevista l’eventuale futura spendita di potere espropriativo.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.