•  

    POSSIBILE L'ACQUISIZIONE SANANTE RICOGNITORIA SENZA INDENNIZZO IN PRESENZA DI GIUDICATO «TRASLATIVO»

    Ove una sentenza del giudice ordinario, passata in giudicato, abbia condannato il soggetto occupante illegittimamente il suolo privato per scopi di pubblica utilità al risarcimento del danno per la "perdita della proprietà", e la Conservatoria dei Registri Immobiliari non abbia trascritto la sentenza quale titolo di acquisto (non ravvisando i presupposti di cui agli articoli 2674 e 2659 del codice civile), può essere utilizzato lo strumento dell'acquisizione coattiva sanante ex art. 42bis, al solo fine di adeguare formalmente la situazione di fatto a quella di diritto, senza la previsione di ulteriori somme.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.